Governing Europe under a Constitution

Il contributo di Enrico Borghi a questo importante testo giuridico è incentrato attorno al ruolo e al futuro del Comitato delle Regioni, importante organismo dell’Unione Europea del quale fa parte dal 2002 e nel quale è stato recentemente rinominato per il periodo 2006-2010. Il libro, curato dai professori Stelio Mangiameli dell’Università di Teramo e Herm Kosef Blanke dell’Università di Erfurt ed edito dalla prestigiosa casa editrice tedesco-americana Spinger, analizza la difficile strada del governo dell’Europa a 25 avvalendosi dell’esperienza e del contributo di esponenti di primissimo piano del mondo politico e accademico europeo.

Esso, infatti, è aperto da una prefazione di Valery Giscard d’Estaing (già presidente della Repubblica Francese dal 1974 al 1981 e presidente della Convenzione Europea che ha scritto il primo testo del Trattato Costituzionale dell’UE)e trova interventi – tra gli altri – di Vincenzo Cerulli Irelli (ordinario di diritto amministrativo alla “Sapienza” di Roma), di Cesare Mirabelli (già presidente della Corte Costituzionale e ordinario di diritto ecclesiastico all’Università “Tor Vergata” di Roma), di Peter Tettinger (ordinario di diritto pubblico e direttore dell’istituto di scienze della pubblica amministrazione all’Università di Colonia), di Antonio Lopez Castillo (professore di diritto costituzionale all’Università Autonoma di Madrid) e di 30 esperti e professori universitari europei.

Il volume, pubblicato in lingua inglese nel gennaio 2006, contiene quindi contributi di quelli che vengono definiti gli “high-renking experts” politico-accademici sui principi base e sull’attuazione delle normative costituzionali e legislative dell’Unione Europea, oltre che sulle difficoltà insorte in seno al Trattato Costituzionale europeo. Analizzando il ruolo del governo dell’Europa a 25 (e presto a 28) la pubblicazione intende dare un contributo all’emergere dello “ius publicum europaeum”.

HERM-JOSEF BLANKE; STELIO MANGIAMELI, Springer editore

Articoli correlati
Lascia un tuo commento