La Polizia Stradale rimane a Domodossola: rassicurazioni del Governo a Borghi

La Polizia Stradale rimane a Domodossola: rassicurazioni del Governo a Borghi

La chiusura del distaccamento della Polizia Stradale di Domodossola non rientra nei programmi del Governo Gentiloni.

E’ questa l’estrema sintesi di quanto emerso nei corsi degli ultimi giorni a seguito dell’interessamento dell’On. Enrico Borghi.

Il Ministro Minniti, infatti, ha rassicurato l’esponente democratico ossolano in un colloquio avuto ieri pomeriggio presso la Camera dei Deputati, una conferma che arriva a seguito della missiva inviata da Borghi nei giorni scorsi al Ministro in cui si richiedeva il mantenimento del presidio della polizia stradale a Domodossola, e di una serie di contatti e di incontri che il parlamentare democratico ha avuto con il Gabinetto del titolare del Viminale sul tema.

Ringrazio il Governo ed in particolare il Ministro Minniti per le rassicurazioni ricevute – commenta Borghi – è stato colto quanto avevo già avuto modo di sottolineare all’interno della mia segnalazione: Domodossola, per la sua posizione strategica di confine è un punto nevralgico per la sicurezza del nostro territorio e, più in generale, del nostro Paese

E’ anche in questo senso – continua il deputato vogognese – che stiamo lavorando in sinergia con il Prefetto del Vco Iginio Olita e con il Questore del Vco Salvatore Campagnolo affinché le Ferrovie dello Stato provvedano con la posa delle telecamere di sicurezza presso la stazione ferroviaria di Domodossola”.

Articoli correlati
Lascia un tuo commento