Vogogna: nuovo record della raccolta differenziata (81,1%), confermato come comune riciclone

Vogogna: nuovo record della raccolta differenziata (81,1%), confermato come comune riciclone

Record a Vogogna per la raccolta differenziata, che a seguito dell’introduzione del nuovo metodo del “sacco conforme”, nel 2016 ha toccato quota 81,1% consentendo all’antica capitale dell’Ossola Inferiore di guadagnarsi anche quest’anno il premio di “Comune Riciclone”, l’attestato rilasciato da Legambiente con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente che dal 1994 premia l’eccellenza di comunità locali, amministrazioni pubbliche e cittadini che hanno ottenuto in tutta Italia i migliori risultati nella raccolta e gestione dei rifiuti.
Secondo i dati diffusi nei giorni scorsi dall’associazione Legambiente, il Comune di Vogogna è cresciuto dal 73,7% di raccolta differenziata del 2015 all’81,1% del 2016, piazzandosi al 344° posto assoluto in tutta italia e al 4° assoluto in Regione Piemonte per i comuni con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti. Complessivamente, nel corso dello scorso anno a Vogogna sono state inviate a corretto smaltimento e riciclaggio poco più di 620 tonnellate di rifiuto, la maggior parte delle quali (tonnellate) per compostaggio di sostanze organiche, seguite da 104 tonnellate di carta e cartone e da quasi 79 tonnellate di vetro. La plastica recuperata, invece, è stata pari a 77 tonnellate.
Grazie alla presenza della piattaforma ecologica sono state recuperate anche 31 tonnellate di legno, 44 tonnellate di scarti verdi avviati al compostaggio e quasi 12 tonnellate di materiali ferrosi. A Vogogna, inoltre, sono 44 le famiglie che praticano il compostaggio domestico, che consente un ulteriore sconto sulla tariffa.
E’ stato un anno record -commenta il sindaco di Vogogna, on. Enrico Borghigrazie alla combinazione tra l’ormai tradizionale elevata capacità dei nostri concittadini e l’introduzione del nuovo metodo del sacco conforme, che consente di ulteriormente differenziare. Peraltro, come annunciato, questi due anni sono stati anche importanti finanziariamente in quanto lo scorso anno grazie al livello di differenziata elevato abbiamo ammortizzato il maggiore costo del sacco conforme, senza scaricarlo sulla tariffa, e quest’anno addirittura siamo riusciti a diminuire la Tares di un 2%, circostanza mai avvenuta a Vogogna. Ciò a riprova che la combinazione tra impegno amministrativo e senso civico produce buoni risultati, che si traducono in migliori servizi a minori costi“.

Articoli correlati
Lascia un tuo commento