Crisi società iniziative ferroviarie di Santhià, Borghi chiede apertura tavolo di crisi a Di Maio

Crisi società iniziative ferroviarie di Santhià, Borghi chiede apertura tavolo di crisi a Di Maio

Una interrogazione parlamentare per chiedere l’apertura di un tavolo di crisi che affronti la delicata situazione della Società Iniziative Ferroviarie Italiane di Santhià, lo annuncia in un comunicato stampa il Segretario d’Aula del Partito Democratico Enrico Borghi.
Sono stato interessato della vicenda nei giorni scorsi direttamente dal Sindaco di Santhià Angelo Cappuccio – commenta Borghi – è una società storica del territorio impegnata nelle manutenzioni ferroviarie che ad oggi conta circa 130 dipendenti. Ho chiesto al Ministro Di Maio di attivarsi presso il Ministero per l’apertura immediata di un tavolo di crisi che eviti il fallimento della Società con inevitabili ricadute negative sui lavoratori.”
Una società che è nata più di 100 anni fa sotto il nome dei F.lli Magliola – conclude Borghi – e che rappresenta quindi anche un patrimonio di professionalità e competenze che vanno assolutamente salvaguardate e valorizzate”.

Articoli correlati
Lascia un tuo commento