A Militello in Val di Catania ricordata la Repubblica dell’Ossola

A Militello in Val di Catania ricordata la Repubblica dell’Ossola

Articolo tratto da www.ossolanews.it

 

L’On. Enrico Borghi oratore ufficiale della cerimonia

 

L’anniversario della Liberazione quest’anno ha visto una particolare commemorazione della Repubblica dell’Ossola: questa mattina a Militello in Val di Catania (cittadina d’origine di Pippo Baudo e del governatore della Sicilia Nello Musumeci) è stato nuovamente inaugurato il rinnovato monumento ai Partigiani, dedicato “agli eroi nel ben della Resistenza e della Repubblica Ossolana”.

Oratore ufficiale della manifestazione, organizzata dalla locale municipalità, è stato l’on. Enrico Borghi, sindaco di Vogogna.

Il legame tra l’Ossola e la terra catanese è dovuto al fatto che era originario di Militello uno dei principali collaboratori dei fratelli Di Dio, ovvero Giuseppe Burtone, classe 1920, conosciuto col nome di battaglia di “capitano Morello” che combatte’ tra le file della Brigata Valtoce insieme con il fraterno amico Fausto Del Ponte.

Il figlio del “capitano Morello”, Giovanni, oggi è sindaco di Militello dopo essere stato parlamentare, ed ha chiesto all’on. Borghi, che commemorò in aula alla Camera il 70esimo anniversario della Repubblica dell’Ossola, di intervenire alla cerimonia come oratore ufficiale. Sul monumento sono impressi i nomi di Alfredo Di Dio  (capo della resistenza caduto a Sasso di Malesco) e del fratello Antonio, morto nella battaglia di Megolo.

 

Articoli correlati
Lascia un tuo commento