Città della Salute di Novara, il Governo blocca tutto

Città della Salute di Novara, il Governo blocca tutto

L’on. Enrico Borghi preannuncia una interrogazione parlamentare urgente

La situazione della Città della Salute di Novara è preoccupante, perché si tratta dell’ennesimo blocco di una infrastruttura necessaria da parte del governo giallo-verde, dovuto all’ostilità preconcetta del ministro Grillo ed all’ignavia della Lega che assiste senza intervenire al perdurare del blocco. È una situazione inaccettabile”.
Così l’on. Enrico Borghi, segretario d’aula Dem e deputato eletto nel collegio dell’Alto Piemonte, interviene sulla vicenda della Città della Salute di Novara per la quale stanno affiorando serie preoccupazioni circa la conclusione dell’iter amministrativo.
Con l’ultima delibera adottata lo scorso 22 maggio – prosegue l’on. Borghi – la Regione Piemonte ha completato l’iter di propria competenza per la realizzazione di una struttura sanitaria di fondamentale importanza per tutto il Piemonte orientale. La pratica è ora sul tavolo del ministro Grillo, che continua a rifiutarsi di firmare il decreto per far partire il bando, evidentemente suggestionata dalla nota contrarietà dei 5 Stelle allo strumento del project-financing. Tutto questo avviene nel silenzio complice della Lega. Non possiamo accettare questo stato di cose. Da subito presenterò una interrogazione parlamentare urgente sul tema, ma ci attiveremo in ogni sede per evitare che vengano gettati al vento anni di programmazione sanitaria per consegnare i nostri territori ad una sanità non adeguata”.

Articoli correlati
Lascia un tuo commento