Via libera UE ad aiuti per gestori impianti sci

Via libera UE ad aiuti per gestori impianti sci

L’Antitrust Europea ha approvato il regime italiano da 430 milioni di euro per risarcire i gestori degli impianti di risalita per i danni subiti a causa delle chiusure decise dal governo tra il 4 dicembre 2020 e il 30 aprile 2021 per limitare la diffusione del coronavirus, e per il quale come noto ci siamo diffusamente battuti.
I gestori degli impianti di risalita avranno diritto al risarcimento sotto forma di contributi diretti per parte dei danni subiti e le autorità italiane verificheranno che non vi sia sovra-compensazione sulla base delle perdite nette subite per la pandemia. Bruxelles ha ritenuto che la misura sia proporzionata e in linea con le norme Ue in materia di aiuti di Stato.
Una misura importante per le nostre montagne e per la loro economia. Un tassello in più di un lavoro al servizio dei nostri territori.

Lo dichiara in una nota l’on. Enrico Borghi, della segreteria nazionale del Partito Democratico

Articoli correlati
Lascia un tuo commento